Borsa: Piazza Affari in rosso, pesa calo greggio 

Pubblicato da in data 18 Novembre 2019

Milano chiude in rosso, spread in aumento

Pubblicato il: 19/11/2019 18:14

Nonostante una partenza positiva, i listini europei chiudono la seduta con il segno meno. Dopo aver toccato i massimi da quattro anni nel corso della prima parte, le borse europee hanno pagato pegno alle vendite sui titoli energetici (-1,55% per il Brent, -2,08% dello statunitense WTI) e all’incertezza che sta caratterizzando la seduta a Wall Street.

Sul listino di Piazza Affari, dove il Ftse Mib si è fermato a 23.329,21 punti, -0,57% sul dato precedente, spiccano i realizzi su quei titoli, come Poste Italiane (-1,72%), Generali (-1,84%) Enel (-0,99%) e Terna (-1,93%), che meglio si sono comportati negli ultimi tempi.

Debole, come detto, anche il comparto petrolifero con il -0,99% di Eni, il -1,33% di Saipem e il -0,89% di Tenaris.

In un comparto bancario incolore (+0,29% di UniCredit, -0,11% di Intesa Sanpaolo) spicca il +2,9% di BPER in scia del toto-aggregazioni. Sull’andamento del comparto ha pesato il nuovo ritorno dello spread in quota 170 punti (166,8 punti, +2,2%).

Denaro anche su Tim (+1,28%) dopo che l’Ad Gubitosi ha confermato gli obiettivi 2019 con un focus particolare sul processo di riduzione dell’indebitamento. (in collaborazione con money.it)


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background