M5S, parole Casaleggio su 2 mandati ‘infiammano’ i gruppi: “No a ingerenze”  

Pubblicato da in data 11 Giugno 2020

M5S, parole Casaleggio su 2 mandati 'infiammano' i gruppi: No a ingerenze

(Fotogramma)

Pubblicato il: 12/06/2020 20:34

Si infiamma nel M5S il dibattito sulla possibile abolizione della regola dei due mandati. Ad accendere la miccia questa volta sono state le parole di Davide Casaleggio, ‘dominus’ di Rousseau. Nel corso della presentazione del bilancio 2019 dell’Associazione che gestisce la piattaforma grillina – evento a numero chiuso al quale hanno partecipato circa 3mila iscritti collegati su ‘Zoom’ – Casaleggio, rispondendo alla domanda di un utente sulla deroga dei due mandati, ha spiegato: “Noi, dal lato Rousseau, gestiamo tutti i processi. Per cui, nel momento in cui ci sono queste regole facciamo in modo che vengano rispettate oppure facciamo in modo che i probiviri abbiano le informazioni che gli servono. Ovviamente lo vediamo dall’esterno”.

Frasi che devono essere suonate come un’ingerenza alle orecchie di molti parlamentari, a giudicare dal tenore di diversi commenti apparsi nelle ultime ore nelle chat interne: “Ora basta, ma chi si crede di essere?”; “quali informazioni intende fornire ai probiviri?”, sono solo alcuni dei messaggi di fuoco scambiati dagli eletti grillini.

Per quanto riguarda la data della votazione per eleggere il nuovo capo politico, Casaleggio ha spiegato che, da statuto, spetta al comitato di garanzia, ai probiviri o al garante Beppe Grillo indicare una possibile soluzione. Ed ha aggiunto che la scelta avverrà “a breve”.

E mentre il destino dei prossimi Stati generali del Movimento – annunciati a più riprese e altrettante volte rimandati – resta ancora avvolto in un cono d’ombra, il M5S prova a raccogliere idee in vista di altri Stati generali, quelli organizzati a Villa Pamphilj dal premier Giuseppe Conte per discutere del rilancio economico del Paese dopo l’emergenza coronavirus.

In queste ore, infatti, il capo politico dei 5 Stelle Vito Crimi “sta concludendo la raccolta di contributi a livello governativo e parlamentare avviata nei giorni scorsi”, secondo quanto viene riferito da fonti pentastellate. Il materiale costituirà “la base della proposta per il rilancio del Paese del Movimento 5 Stelle, che sarà resa nota nei prossimi giorni”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background