Rai, fiction verso 2021 tra tv movie su donne esemplari, identità e chiaroscuri adolescenza  

Pubblicato da in data 15 Luglio 2020

Pubblicato il: 16/07/2020 20:09

Sequel, nuove fiction, docu e tv movie. Rai Fiction va oltre il Covid cercando di trasformare la crisi in una “opportunità” perché “il Servizio Pubblico ha il dovere di proseguire nella sua funzione di volano della macchina produttiva dell’audiovisivo italiano in tutte le sue declinazioni”. Donne esemplari, identità dell’individuo e identità del Paese, chiaroscuri dell’adolescenza sono i punti cardine del prossimo autunno e dell’anno che verrà. Una adolescenza raccontata in modo inedito dalla serie ‘Mental’ , dove un gruppo di ragazzi con problemi psichiatrici si confronta con le problematiche i sentimenti e le passioni tipici di quell’età, ma anche da ‘Nudes’, nella quale si affronta un tema complesso come la diffusione attraverso i social media delle immagini di nudo e intimità, ed infine da ‘Mare fuori’, la serie estrema che vede un gruppo di detenuti in un Istituto Penale Minorile fare i conti con il senso di colpa, la protervia e la speranza. Le prime due targate Raiplay, l’ultima Rai2.

Procedendo in ordine di tempo la prima ‘vetrina’ che si apre è quella del prossimo autunno 2020 quando su Rai1, oltre ai sequel ‘Nero a metà’, con Claudio Amendola, ‘L’allieva’ con la coppia Lino Guanciale-Alessandra Mastronardi e la conclusione della serie interrotta dall’emergenza sanitaria, ‘Doc – Nelle tue mani’ con Luca Argentero, ci saranno tre nuove serie poliziesche originali: ‘Io ti cercherò’, con Alessandro Gassmann nei panni di un ex poliziotto, segnato da quello che sembra il suicidio del figlio, a caccia della verità; ‘Gli orologi del diavolo’, prima serie interpretata da Giuseppe Fiorello coprodotta con la Spagna che lo vede interpretare un meccanico nautico, in Liguria. Un uomo qualunque che, però, dovrà infiltrarsi nel mondo del narcotraffico mettendo a rischio la famiglia, il lavoro e la sua stessa identità; ‘Vite in fuga’, tra thriller e family, con Claudio Gioè e Anna Valle, dove il crollo di una banca è il centro di una serie di eventi che coinvolgono l’identià, la famiglia, la ricerca della normalità.

Sempre sulla rete ammiraglia i tv movie che, nello stile di Rai Fiction, offrono all’Italia il racconto di grandi storie e personaggi nostrani, in questo caso di due donne: Rita Levi Montalcini, interpretata da Elena Sofia Ricci, e Chiara Lubich, la madre del Movimento dei Focolari, interpretata da Cristiana Capotondi. In arrivo anche nuove docufiction fra le quali ‘Questo è un uomo’, dedicata a Primo Levi per il Giorno della Memoria. Mentre con ‘Natale in casa Cupiello’ si inaugura una collection di film tratti dai capolavori di Eduardo De Filippo. Un’operazione che mette insieme cinema, teatro e televisione, una grande sfida con Sergio Castellitto nel ruolo di Lucariello. Infine, il daytime, in cui torneranno le storie de ‘Il Paradiso delle Signore – Daily’, interrotte proprio quando gli ascolti davano conferma certa del godimento del pubblico. (segue)

Più avanti, nel 2021, tornano su Rai1 ‘I bastardi di Pizzofalcone – terza serie’, sempre con la squadra composta da Alessandro Gassman, Massimiliano Gallo, Carolina Crescentini e Tosca D’Aquino; ‘Che Dio ci aiuti 6’ con Elena Soia Ricci; ‘La Compagnia del Cigno 2’ e ‘Un passo dal cielo 6’ con Daniele Liotti. Mentre tra le novità seriali arrivano ‘Il commissario Ricciardi’ con Lino Guanciale, ‘Mina Settembre’ con Serena Rossi in un social drama nel Rione Sanità di Napoli; ‘La fuggitiva’ con Vittoria Puccini, che veste i panni di una donna costretta a lottare per suo figlio; ‘Lolita Lobosco’ con Luisa Ranieri, un vicequestore di umili origini che torna nella sua Bari per affrontare delitti privati e ombre della sua storia personale e ‘Màkari’, una serie tratta dalle opere di Savatteri ambientate in Sicilia.

Anche Rai2 ha i suoi assi nella manica. Oltre a ‘Mare fuori’, già citata in premessa, ci sono ‘L’Alligatore’, un nuovo crime noir dai romanzi di Massimo Carlotto in cui Matteo Martari è un detective anticonvenzionale, temprato dall’ingiustizia di un carcere, che indaga nel sottobosco del perbenismo della provincia, e ci sono anche ritorni attesi dal pubblico tra i quali ‘Rocco Schiavone – Quarta stagione’ con Marco Giallini. Rai3, invece, fa felice il pubblico affezionato di ‘Un posto al sole’, tra i primi set a ripartire grazie allo sforzo dei produttori, da un lato Fremantle, dal’altro il Centro di Produzione Rai di Napoli. Nuove puntate nello storico contesto di Napoli.

Ultima chicca le serie evento 2021 della rete ammiraglia: ‘Esterno notte’, una serie in cui Marco Bellocchio torna a confrontarsi con i misteri e le ambiguità del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro, offrendo in ogni puntata un punto di vista diverso: dello stesso statista, della moglie Eleonora, di Francesco Cossiga, di Paolo VI e della brigatista Adriana Faranda; ‘Leonardo’, una coproduzione internazionale, un grande progetto dell’Alleanza europea che vede coinvolta la Rai con i servizi pubblici francese (France Télévisions) e tedesco (Zdf), per entrare nella personalità di una figura cardine del Rinascimento, con un taglio narrativo crime che indaga sul mistero di una vita così versatile e di un genio per tanti versi contemporaneo (Aidan Turner è Leonardo) e ‘Il commissario Montalbano’: una presenza che ormai ha superato il ventennio e che torna con nuovi episodi.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background