Coronavirus, Ue sigla contratto con J&J per vaccino 

Pubblicato da in data 7 Ottobre 2020

Coronavirus, Ue sigla contratto con J&J per vaccino

Pubblicato il: 08/10/2020 12:34

La Commissione Europea ha approvato oggi un contratto con Janssen Pharmaceutica, che fa capo alla multinazionale Usa Johnson & Johnson, per l’acquisto anticipato di un vaccino contro la Covid-19 per 200 mln di persone, con l’opzione per gli Stati membri di comprarne dosi per altri 200 mln di persone, se si rivelerà sicuro ed efficace. Si tratta del terzo contratto di questo tipo firmato dalla Commissione, dopo quelli con Astra Zeneca e Sanofi-Gsk.

Gli Stati membri potranno anche decidere di donare il vaccino ai Paesi a reddito medio-basso o di ridistribuirlo ad altri Paesi europei. La Commissione, oltre ad aver firmato finora tre contratti, ha concluso con successo colloqui esplorativi con CureVac, BionTech-Pfizer e Moderna.

Per Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, “poiché il coronavirus Sars-CoV-2 continua a diffondersi in modo preoccupante in tutta l’Europa, è fondamentale trovare rapidamente un vaccino”.

“Sono lieta – continua von der Leyen – dell’accordo che siamo riusciti a concludere con Johnson & Johnson per l’acquisto di vaccini per 200 milioni di persone. Sarà il nostro terzo contratto con una casa farmaceutica. Il nostro obiettivo è fornire ai cittadini dell’Ue vaccini sicuri ed efficaci non appena vengono messi a punto”.

Per Stella Kyriakides, commissaria per la Salute e “garantire un vaccino sicuro ed efficace è al centro della nostra strategia europea sui vaccini”. “Oggi – continua la commissaria – abbiamo concluso il nostro terzo accordo relativo a un vaccino, e così facendo abbiamo ampliato il portafoglio di vaccini sperimentali e quindi le possibilità di trovare un rimedio efficace contro il virus”. “Altri accordi seguiranno: dal canto nostro, proseguiremo con determinazione la ricerca di un vaccino efficace e sicuro per combattere questa terribile pandemia”, aggiunge Kyriakides.

Il vaccino sperimentale contro la Covid-19 prodotto da Janssen sfrutta la piattaforma AdVac, che in passato ha anche permesso a Janssen di sviluppare e fabbricare il vaccino per l’Ebola, approvato recentemente, oltre ai vaccini sperimentali per Zika (virus trasmesso da alcune zanzare del genere Aedes, che può causare gravi malformazioni del feto), Vrs (virus respiratorio sinciziale umano, che provoca tra l’altro la polmonite infantile) e Hiv (il virus all’origine dell’Aids).

Il vaccino candidato è già nella fase III delle sperimentazioni cliniche. La decisione della Commissione Europea di finanziare questo vaccino si basa su una “solida” valutazione scientifica, sulla tecnologia utilizzata, sull’esperienza dell’azienda nello sviluppo di vaccini e sulle sue capacità di produzione atte a rifornire l’intera Ue.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background