On Air Now

ASCOLTA LA TUA INTERVISTA SU INSIDESTORY!

Covid Italia: i ‘voti’ degli italiani per governo, Conte e Arcuri 

Covid Italia: i 'voti' degli italiani a governo, Conte e Arcuri

Pubblicato il: 05/12/2020 14:42

Il governo ha gestito bene la prima ondata dell’epidemia da coronavirus per 4 italiani su 10. Il giudizio è peggiore in relazione alla seconda ondata. E’ la ‘pagella’ contenuta nel dal sondaggio realizzato dall’istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso oggi dalla testata, in occasione dell’evento Sky TG24 Live In Courmayeur.

Alla domanda su come il governo abbia affrontato l’emergenza coronavirus dall’inizio a oggi, il 41,2% degli intervistati risponde che il governo ha gestito bene la prima ondata, male la seconda. Il 26,1% ritiene che abbia gestito bene entrambe le ondate, mentre per il 20,6% l’esecutivo ha gestito male entrambe le ondate. Per il 6,9% è stata gestita male la prima ondata e bene la seconda. Non esprime un giudizio il 5,2%.

Il sondaggio ha registrato anche il tasso di fiducia nel governo Conte: tra chi esprime una preferenza, ha molta o abbastanza fiducia nell’esecutivo il 45,8% degli intervistati, mentre ha poca o nessuna fiducia il 54,2% (non sa o non risponde l’1,7%). Il 50,1% degli intervistati ha detto di avere molta o abbastanza fiducia nel presidente del Consiglio, contro il 49,9% che ne ha poca o nessuna (non sa o non risponde l’1,8%).

Più bassa la fiducia nel commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri: tra chi esprime un’opinione, ha poca o nessuna fiducia il 60,9% degli intervistati, contro il 39,1% che ne ha molta o abbastanza (non sa o non risponde il 16%).

Per quanto riguarda la situazione internazionale, per il 37,9% degli intervistati Angela Merkel in Germania è stato il leader che ha gestito meglio l’emergenza Coronavirus nel proprio Paese, seguito da Conte in Italia (23%) e Xi Jinping in Cina (16.7%). Numeri più bassi per Emmanuel Macron in Francia (1,7%), Boris Johnson in Inghilterra (0,6%), Donald Trump negli Stati Uniti (0,4%), Pedro Sanchez in Spagna (0,1%), Per il 7,2% il leader più efficace non è nessuno dei precedenti, mentre il 12,3% non si esprime.

La ricerca ha poi misurato quali siano per gli intervistati le fonti di cui si fidano maggiormente quando si parla delle misure da adottare per gestire l’emergenza Covid: per il 66,7% sono i medici che intervengono sugli organi di informazione. Segue con il 13,2% governo e ministeri, le Regioni all’8,1%, i giornalisti (4,5%) le fonti trovate sui social network (3,3%), i leader politici (1,7%). Non sa cosa rispondere il 12,5%.