On Air Now
Precedente
Successivo

Trump parla in video e “condanna violenze”, no riferimenti a impeachment 

(Adnkronos)

“Io condanno in modo inequivocabile la violenza a cui abbiamo assistito la settimana scorsa”. Lo ribadisce in un video, dopo una breve nota diffusa in serata, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Un filmato postato sull’account twitter della Casa Bianca di 5 minuti e 13 secondi in cui parla degli “eventi preoccupanti della scorsa settimana”, ma non fa alcun riferimento all’impeachment, dopo che la Camera dei rappresentanti ha votato per avviare per la seconda volta la procedura contro di lui.

Leggi anche

“La violenza ed il vandalismo non hanno assolutamente spazio nel nostro Paese e nel nostro movimento – scandisce – Coloro i quali sono stati coinvolti negli attacchi saranno portati davanti alla giustizia… Che tu sia di destra o di sinistra, che tu sia democratico o repubblicano, non c’è mai essere giustificazione alla violenza, nessuna scusa, nessuna eccezione”.

“Nessun mio vero sostenitore potrebbe mai appoggiare la violenza politica – sostiene Trump – Nessun mio vero sostenitore potrebbe disprezzare le autorità o la nostra grande bandiera americana. Nessun mio vero sostenitore potrebbe mai minacciare o attaccare i suoi compatrioti americani. Se fate qualcuna di queste cose, non sostenete il nostro movimento, lo state attaccando. E state attaccando il nostro Paese, non possiamo tollerarlo”.

E conclude: “Voglio dire poche parole sull’assalto senza precedenti alla libertà di parole”, riferendosi al blocco da tutti i social dopo l’attacco al Campidoglio da lui istigato. “Gli sforzi di censurare, cancellare e mettere in lista nera i nostri cittadini sono sbagliati e pericolosi – ha denunciato – Tutti noi possiamo scegliere, con le nostre azioni, di superare il rancore”.