On Air Now
Precedente
Successivo

Governo, Boccia: “Crisi incomprensibile e irresponsabile”  

(Adnkronos)

“Le istituzioni non devono mai rallentare il lavoro ordinario, anche quando si vive una crisi di governo incomprensibile e sotto molti aspetti irresponsabile per la complessità dei dossier che ogni giorno siamo chiamati ad affrontare insieme; per fortuna di tutti noi la gestione della crisi che inciderà anche sui tempi dei lavori straordinari da programmare della Stato Regioni è nelle salde mani del capo dello Stato”. Lo avrebbe detto, a quanto si apprende, il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia nel corso della conferenza Stato-Regioni.

Leggi anche

”Intanto anche con la seduta di oggi diamo il via libera a tutti gli atti ordinari inerenti le competenze delle conferenze e quelli urgenti inerenti l’emergenza sanitaria”, avrebbe poi aggiunto.

“Chi fa propaganda politica sul difficile e fondamentale lavoro del commissario all’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, conferma tutta la sua inadeguatezza istituzionale. Che Salvini vada in Procura è sempre una buona notizia, vuol dire che è tornato ad avere fiducia nella giustizia; andare in Procura fa sempre chiarezza, in ogni circostanza. In un momento così difficile sul piano sanitario, sociale ed economico, tutti i leader politici dovrebbero sostenere il duro lavoro sull’emergenza Covid che il Paese ha davanti. Per quanto ci riguarda, il commissario Arcuri gode di massima fiducia e pieno sostegno”, ha detto ancora Boccia.

Il ministro ha inoltre assicurato, a quanto si apprende, di “trasmettere formalmente nella giornata di oggi il documento dalla Stato-Regioni al Cts e al ministero della Salute chiedendo una nuova valutazione tecnico-scientifica con la massima celerità”. L’obiettivo ha poi sottolineato il ministro Boccia in collegamento con il Vice Ministro della Salute Pierpaolo Sileri è “provare a costruire un percorso condiviso che consenta la riapertura con la massima sicurezza entro il termine del dpcm attualmente in vigore”..