On Air Now
Precedente
Successivo

Russia, proteste per Navalny: oltre 5mila arresti, rilasciata la moglie 

Fermata e poi rilasciata dalla polizia la moglie di Alexei Navalny, Julia, alle proteste a Mosca in sostegno del blogger e leader dell’opposizione russa. La donna era già stata fermata sabato scorso in una manifestazione simile.

Continua intanto a salire di ora in ora il numero delle persone arrestate nelle proteste in tutto il Paese: secondo l’ultimo aggiornamento della ong Ovd Info, sono al momento 5.045, di cui 1.616 a Mosca.

“Deploro le diffuse detenzioni e l’uso sproporzionato della forza contro i manifestanti e giornalisti oggi di nuovo in Russia. La gente deve poter esercitare il suo diritto a manifestare senza paura della repressione. La Russia deve rispettare i suoi impegni internazionali”, ha scritto in un tweet l’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, commentando le migliaia di arresti alle proteste in sostegno di Navalny.

“Le brutali repressioni e le migliaia di arresti di manifestanti pacifici anche questo fine settimana a Mosca non possono che continuare a suscitare emozioni e sentimenti di ferma condanna”, fanno sapere fonti della Farnesina. “Chiediamo il rilascio di coloro che sono stati arrestati soltanto per avere fatto sentire pacificamente la propria voce e manifestato le proprie idee senza violenza”, continuano le fonti.