On Air Now
22 NOVEMBRE 2021 | FINE DEI GIOCHI COL SUCCESSO DEL TEDESCO E DI TORINO

ALEXANDER LOVES TURIN

Ecco qualche numero: 15 milioni di euro di incasso dai biglietti, 19 i milioni di utenti social con 22 milioni di views e 1,4 milioni di interazioni. Il video più visto è quello degli otto giocatori protagonisti del Masters in centro città con 1,1 milioni di visualizzazioni. Sono numeri eccellenti per la prima di questa lunga serie di eventi che continueranno ad “illuminare” Torino (e il Piemonte) agli occhi del mondo. E la finale di questo primo appuntamento World Tour, dei cinque che saranno a Torino per i prossimi altrettanti anni, si è conclusa con la vittoria di Alexander Zverev, al termine di un match che ha dimostrato il valore del tedesco.

Questa vittoria candida Zverev al ruolo di secondo probabile nuovo Re del tennis mondiale, alla pari di Medvedev, insidiando ufficialmente il trono di Djokovic, che è avvertito, visto che da Torino parte il possibile sorpasso nel 2022 ai danni del tennista serbo.

Il tedesco non doveva allungare troppo la finale avendo speso energia  la sera prima contro Djokovic e così, usando servizio potente e risposte definite e precise, ha saputo superare il russo con tecnica di altissimo livello sommata a tenacia da tennista maturo per il tetto del mondo.

La partita perfetta di Zverev si è consumata dominando il numero 2 del mondo con 6-4 6-4, in un’ora e 15′, facendo annotare sui taccuini dei cronisti di tutto il mondo che, nonostante il russo lo abbia sconfitto negli ultimi 5 scontri diretti, ora, invece, il bilancio degli head to head è 6-6, fatto numerico che conferma di essere entrambi pronti all’ultimo sorpasso ed questo, sicuramente, il verdetto tecnico finale: entrambe i due sono i potenziali nuovi numeri 1 del mondo, attendendo il sorpasso.

E Torino? E’ i Presidente di Federtennis, Angelo Binaghi, a tracciare il solco che delimita questo ed i prossimi appuntamenti World Tour in città; «Abbiamo la base di un grande successo e con l’aiuto di tutti vogliamo far crescere questo evento di anno in anno. Vogliamo lasciarvi a bocca aperta». Binaghi ha sottolineato la soddisfazione di alcune categorie, come taxisti e commercianti, scommettendo sul futuro: «Queste persone non sanno cosa le aspetta. Quando le persone dall’estero potranno tornare a viaggiare, la città sarà invasa dai tifosi di tennis».

“Sasha” Zverev ama Torino, e non è uno slogan: «A Londra è stato bellissimo ma Torino va sopra le mie preferenze, è il top. Voi siete da impazzire, spero possiate venire anche i prossimi anni» è questo il migliore degli spot possibili per Torino.

Al prossimo anno, ATP!

 

SCARICA N·SŌ DAGLI STORES

V1HT SU SPOTIFY